Archivi tag: ambiente

God save the environment…da Trump!

Thinking Minds

Lunga vita all’ambiente, verrebbe da augurare oggi, giornata mondiale  tutta dedicata a questo bene tanto prezioso quanto bistrattato.

Eppure, nonostante le attenzioni sull’argomento non manchino, con un calendario fitto di date significative per onorarne l’importanza, sembra ci sia poco da stare allegri.  A cominciare dal passo compiuto recentemente da Trump nella direzione opposta agli intenti comuni, dettati da dati scientifici e buon senso.

Un passo da gambero, quello del presidente a stelle e strisce che si è ritirato dal prezioso Accordo di Parigi con grande disappunto dei grandi del vecchio continente e del  predecessore, che della causa aveva invece fatto la sua bandiera.

Prova ne sia l’elenco di ben 15 record positivi registrati durante l’amministrazione Obama, stilato da Mother Nature Network [in].

Altri avrebbero raccolto la preziosa eredità ma Trump l’ha completamente rinnegata. Per averne un saggio, basta leggere la lista riportata in quest’articolo [in].

Da un capo all’altro del mondo, l’abitante dell’Eliseo ha dal canto suo rimarcato il peso del piano d’azione globale di Parigi ideando un motto nato parafrasando lo slogan del tycoon: “Make our planet great again”.

Noi purtroppo non siamo invitati al tavolo dei potenti ma, oltre a sperare in un tempestivo cambio di rotta e nell’adozione di comportamenti virtuosi, possiamo intanto continuare a coltivare il più assoluto rispetto per il mondo che ci ospita, a vivere in comunione con la natura e a cercare di migliorare la qualità della vita con tutti i mezzi di cui disponiamo.

Anche abbracciando la pratica del forest bathing.

Lo Shinrin-yoku arriva dal Giappone ed è un’attività che promuove attivamente il digital detox per stabilire una sana connessione con l’ambiente e rigenerare corpo e spirito.

Le trappole disseminate in rete sono infatti troppe e deleterie sia sul piano fisico che  mentale ed è importante per questo prenderne coscienza e porvi rimedio prima di incappare in  conseguenze gravi, alcune delle quali segnalate nell’articolo.

Non vorremo mica fare come lo struzzo e mettere la testa sotto la sabbia?

O fare anche noi il passo del gambero, a meno che non si tratti del ballo di grido della prossima estate?

Di certo, chi si mobilita non manca e si levano cori di protesta al grido di We are still in”.  

 

 

Lascia un commento

Archiviato in ambiente, Apprendimento lingue, cambiamenti climatici, vita

…Il Natale è servito (seconda parte)!

betty-boop-christmas-graphic1

…Se si soffre di holiday blues o le feste non sono your cup of tea ( non fanno cioè per voi), ci si può consolare con altri elementi che fanno parte del “pacchetto” natalizio. Le luci, ad esempio, che con sfarzo, eleganza e  gusto (a volte dubbio) rifulgono lungo le vie, nelle piazze e nelle case.  Basta gettare uno sguardo alle incredibili trasformazioni di look di molte strade americane grazie al cambio di immagine delle facciate delle abitazioni.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in ambiente, Natale, video

Come si gioca in chiave green

prato

L’ambiente, attore consumato, è oramai sempre in cartellone, protagonista assoluto della nostra vita e delle nostre scelte di vita. Gli eventi alluvionali che hanno interessato il territorio italiano negli ultimi tempi ne sono un chiaro esempio, come pure il raggiunto accordo politico USA-Cina sul clima e le iniziative di marketing che invitano a investire nelle aree protette terrestri e marine. Ne trarrebbero un enorme vantaggio anche le  economie locali, considerato il fatto che, come si legge sul link segnalato, “In Ruanda, ad esempio, il fatturato turistico connesso alle visite ai gorilla di montagna nel Parco nazionale dei vulcani è al momento la più grande fonte di valuta estera nel Paese con circa 200 milioni di dollari annui. C’è poi il caso dell’Australia: nel 2012-2013, il budget per il Parco della Grande barriera corallina è stato di 50 milioni di dollari australiani, con un ritorno economico del Parco da 5,2 miliardi di dollari all’anno”.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in ambiente, tendenze