Natale in giro per il mondo


Natale_Palla

Non è un post sulle vacanze, anche se chi scrive non disdegnerebbe affatto una nuova avventura alla scoperta di nuove terre…ma in un certo senso si viaggia lo stesso, per immergersi brevemente in culture e usi diversi.

Dalla cena romantica a due la sera della vigilia in Giappone al barbecue del giorno di Natale in Australia alle 12 portate del cenone di Natale in Russia (che si celebra il 7 gennaio) c’è proprio  di che girare e farsi girare la testa, tante sono le diversità e le variazioni sul tema, come ci racconta questo link di Houzz.

Particolarmente bella è la tradizione dello scambio di libri  alla vigilia di Natale, ancora viva e sentita in Islanda

Ogni autunno, le famiglie islandesi ricevono gratuitamente un catalogo in cui vengono presentati tutti i nuovi titoli disponibili in libreria, per poter meglio selezionare quelli da regalare ai propri cari. E, tra i doni, la preferenza cade, nella maggior parte dei casi, proprio su autori islandesi e libri cartacei: il piacere di sfogliare le pagine di un volume è ancora forte, e spinge a privilegiare questi ultimi rispetto agli e-book.

In Cina è consolidata l’usanza del dono delle mele, frutto simbolo di una festa che con una connotazione si potrebbe dire più carnevalesca viene ormai regolarmente celebrata, all’insegna del colore a tutto tondo.

In Finlandia, la sauna non può mancare neppure alla vigilia di Natale, mentre in Inghilterra le lettere per Babbo Natale non vengono spedite per posta ma attraverso un caminetto agghindato di tutto punto.

E senza nulla togliere alla bellezza e al calore di un bel fuoco vivo, il bagliore del Festival de la Luz in Costa Rica non manca assolutamente di fascino, come quello che in Argentina proviene dalle lanterne di carta lanciate in volo la sera della vigilia.

In Venezuela, invece, lo sguardo torna basso per ammirare la gente che sfreccia sui pattini lungo le strade di Caracas, chiuse al traffico per l’occasione.

E dall’asfalto all’acqua, spetta al Brasile il primato dell‘albero fluttuante più grande del mondo, con i suoi 85 metri di sfavillante bellezza!

Una carrellata davvero interessante, insomma, come raccontano, anche meglio delle parole, dalle suggestive immagini  proposte dal sito House Beautiful.

Non può mancare l’augurio conclusivo di buone festività e l’invito al rispetto per le altre culture e usanze…perché, suonerà anche banale, ma il mondo è bello “proprio” perché è vario 😉 !

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in parole, regali, società, viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...