Pronti, partenza, via!


balance-beam-726244__180

Le idee per le destinazioni sono così tante da non permettere di fare una scelta in tempi brevi?

Il caldo torrido ottenebra la mente e progettare un viaggio di relax diventa faticoso?

Hakuna matata, direbbe qualcuno!

Nel primo caso si può decidere di seguire le tendenze e fare un tuffo nel (dorato?) mondo del glamping tra case sull’albero, tende, baite sull’acqua e tutto ciò che può avvicinare alla natura. Nato nel Nord Europa, sembra che il trend stia conquistando favori in maniera crescente.

Chi volesse appagare la sete di conoscenza non solo di nuove frontiere ma anche della lingua straniera, può sempre lanciarsi in un tour linguistico del Greenglish, l’idioma di Mister Bean parlato in un Paese sotto la costante attenzione dei riflettori, la Grecia. Basta prestare attenzione ad alcune modifiche, come spiega l’articolo di Marie Claire:

l’Inglese Greco (detto Greenglish) soffre di alcune modifiche soprattutto per quel che riguarda la lingua scritta. Ecco, allora, che nel Menù trovate (speriamo) i Sandwitz; in spiaggia potete fare Stretzing; sullo scontrino (eh sì, con le mani malate ma ora devono farlo anche loro) è specificato il costo del Servis. In ogni caso la parola che apre tutte le porte è il verbo «to fix», letteralmente aggiustare, arrangiare, sistemare. Qui sembra una parola che nasce dal vento: il vento scompiglia, il greco rimette a posto in un continuum entropico di casino/ordine posticcio. Volete condire l’insalata? Fix your salad! È finita l’acqua in bagno? Fix your face con nerò (acqua) in bottiglia. Avete finito i soldi? Fix un accordo grecissimo tipo: ti lascio lo swatch in cambio di 10 pranzi.

L’importante è far tesoro delle imbeccate e non lasciarsi minimamente scomporre dalle difficoltà che oggettivamente si incontrano in questo momento nel Paese del sirtaki, e dal meltemi, il vento che sembra mettere a dura prova la pazienza dei santi.

Credete che Parigi non possa condividere niente con Ibiza? Sbagliato! Nella città dell’ispettore Clouseau si possono infatti “visitare” les Paris Plages. Nel segno dell’attenzione all’ambiente, l’iniziativa della sabbia in riva alla Senna coinvolge i “bagnanti” in diverse attività di intrattenimento, anche sportive:

Une multitude d’activités sportives telles que du beach volley, des jeux de raquettes, du baby foot mais aussi du taï chi, du kayak, de la tyrolienne, du basket et de la pétanque seront mises en place.

Bello, per inciso, il luccichio delle pétanque sotto i raggi del sole 😉

Chi propende per una vacanza più pigra per il corpo e più attiva per la mente, può trascorrere il tempo spulciando tra i titoli proposti dalle bibliothèques éphémères, e gustare così un saporito mix di storie, non il classico mojito, comodamente sdraiato sotto l’ombrellone.

Le spiagge di Ibiza offrono un panorama, naturale e non, altrettanto vario:

Sono tante, infatti, le attività che si possono svolgere a cominciare dal paddle surfing, una disciplina divertente e sicura, ci spiega il titolare del Salamanka Paddle Surf, che si effettua con una longboard e una pagaia. Il tutto sta nel restare in piedi e in equilibrio su una tavola da surf, un po’ più grande di quella classica, e camminare sull’acqua aiutandosi con un remo. Il SUP, ovvero stand up paddle, è uno sport molto trendy, adatto a tutti, a chi è in forma e chi, invece, si vuole cimentare in qualcosa di nuovo, ed è perfetto per anche per i più piccoli. 

Dai luoghi immersi nel verde della natura, al blu meraviglioso del mare greco fino alle spiagge dei litorali e “delle città”, l’importante è restare attivi e godersi il riposo….una contraddizione? Non necessariamente 😉

Se poi non si vuole/non si può rinunciare al divano di casa o alla “vista desk” ci si può sempre consolare con un bel latte di mandorla (se piace) e gustare fino all’ultima scena di  “Le vacanze di Monsieur Hulot”. 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in estate, viaggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...