Mille e un viaggio


Ci sono tanti modi di viaggiare, riassumibili in due possibilità: portarsi fisicamente in un altro luogo o portare altri luoghi in sé e con sé. In pieno clima vacanziero, è ancora tempo di sfoggiare un beach look con minidress e bikini cut-out, abbinandoli magari a graziosi braccialetti shamballa che richiamano il buddismo tibetano. Shambhala, infatti, scritto anche Shambhalla o semplicemente Shambala o Shamballa, nel buddismo tibetano è un luogo mitico che si trova in India. La stampa Vichy  (dalla zona francese di produzione del tessuto), nota anche come gingham, e la stampa wax di matrice africana, dominano ancora la passerella grazie alle stuzzicanti fantasie che non stancano mai l’occhio per le innumerevoli varianti di pattern e colori. Come complemento perfetto a una jumpsuit, capo che richiama le tute dei paracadutisti e outfit dalla leggerezza ideale per una passeggiata sotto il sole, arrivano le calzature easy come le flip flop Havaianas, ispirate alle classiche infradito giapponesi Zori. Se poi ci si avventura in viaggi reali, non resta che lasciarsi affascinare dalla cultura e dalla moda della meta prescelta, reinterpretandola al rientro a casa con tocchi del tutto personali. L’originalità, si sa, in qualche modo paga sempre. Soprattutto in fatto di moda e tendenze. Al viaggiatore sempre attento ai nuovi trend non sfuggirà di certo la filosofia YOLO (You Only Live Once), che non potrà non sposare e che lo porterà a toccare le più alte vette…urbane, praticando la discutibile “arte” del rooftopping. Gli amanti dei viaggi da brivido possono comunque propendere per soluzioni decisamente più run-of-the-mill di quelle estreme in puro stile  “Vertigo” (La donna che visse due volte), optando ad esempio per i ghost tour nei castelli della terra di Loch Ness o nei tanti luoghi magici della magnifica Ville Lumière. Chi invece sceglie di “viaggiare da fermo” può iniziare a percorrere i conturbanti itinerari di un accattivante thriller, abbandonarsi  alla visione di film che lo trasportino in luoghi esotici, come Il tè nel deserto  o, con un piccolo salto fuori casa, visitare mostre di artisti anche locali che raccontino però di mondi nuovi. Considerato il periodo che stiamo vivendo, qualunque forma di evasione produrrebbe un effetto mood-lifting non da poco. Quale che sia la destinazione, buon viaggio!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Apprendimento lingue, lingue straniere, moda, tendenze

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...